mercoledì 17 marzo 2010

E' un pò che corteggio l'idea di cavalcare l'Über trend del "fashion blog".
In cima all'iceberg motivazionale sventolerebbe un mio antico (ormai) master in moda, che avrebbe così, anche se limitatamente alla taglia 2.0, modo di essere messo a frutto.
Ma bando alle ciance diplomatiche o alle citazioni da curriculum vitae a mia magra discolpa.
Ho una reflex digitale che spacca (ohibò, con un pò di presunzione potrei anche affermare di saperla usare in manuale e non solo in automatico. E, sempre da cv, ho ottime competenze in fotoscioppamento).
Al momento latita un baldo giovine che pigi, con sottomessa pazienza e imperitura devozione, il tasto di scatto al posto mio, ma il telecomando wireless ne fa le veci perfettamente, e non va allo stadio, quindi è sempre a mia disposizione.
Poi, tassello principale, faccio outing, ebbene sì, sono una fescionvictìm.
Ma genovese, gente. E la genetica mi ha salvato.
Un astuto meccanismo ribosomial-risparmioso ha fatto sì che a piacermi siano solo cose vecchie, possibilmente trash, brutte, sgualcite e reiette da tutti.
Potrei eufemisticamente e snobisticamente definirmi una patita del vintàaaaaaaaaaasje, ma a me piace chiamare le cose con il loro nom propre, quindi su cotesto blog si parlerà di usato.
E di come dare una seconda chance alle cose. Fin.

*Se poi la pagina diventasse luogo di incontro e di scambio con chi ci passa, meraviglia[qui mi si illuminano gli occhi con sinistro luccichio, pensando alla possibilità di estendere geograficamente la mia riserva di caccia di roba usata verso lidi inesplorati].
Per oggi basta prolissitudini. Alla prossima.

1 commento:

Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi